La Storia

L’I.I.S.S. “Carlo Gemmellaro” di Catania, istituito all’indomani dell’Unità d’Italia il 30 Ottobre 1862 con R.D. n. 940, è una delle più antiche istituzioni scolastiche catanesi e si gloria di aver avuto in passato, tra docenti e allievi, illustri personaggi quali Sabatino Lopez, Orazio Silvestri, Enrico Boggio Lera, Sebastiano Catania, Federico De Roberto, Vincenzo Amato, Quirino Majorana, Epicarmo Corbino.

È stato fondato come Regio Istituto Tecnico di Catania, insieme con altri di varie città italiane; all’origine proponeva la sola sezione agronomica, ma ben presto vennero inaugurate anche le sezioni commercio e ragioneria, geometri, fisico-matematico (corrispondente all’attuale liceo scientifico). L’inaugurazione, avvenuta il 15 dicembre 1862, precedette di tre mesi l’avvio delle attività didattiche, che ebbero inizio il 15 marzo 1863, in un modesto appartamento di proprietà di donna Maria Carcaci vedova Bonaiuti. Già nel 1864 l’Istituto si trasferì nella casa Caminiti in piazza Nuovaluce 11 (oggi piazza Vincenzo Bellini) e nel 1866 nell’ex convento di Santa Caterina al Rosario di via Vittorio Emanuele 156, oggi sede dell’Archivio di Stato. Intorno al 1869 spostò nuovamente la sua sede presso l’ex monastero di San Nicolò all’Arena. Nella nuova e prestigiosa sede ebbe inizio la più che centenaria evoluzione di questo glorioso Istituto. Infatti nel 1872 venne aggiunta la sezione fisico – matematica con un conseguente ampliamento dei locali dell’Istituto con l’acquisizione di tutta l’ala nord del piano superiore e del cosiddetto “coro notte”, adibito a sala disegno.

Tre anni dopo fu avviata la sezione commercio e amministrazione e fondato l’Istituto nautico che rese necessaria l’acquisizione del refettorio grande dei monaci.

Nel 1872 il Collegio dei Professori propose il nome da assegnare all’Istituto e tra quello di Carlo Gemmellaro e di Caronda prevalse il primo. Nell’anno 1884 le sezioni in cui esso si articolava erano ben quattro: fisico – matematica (attuale liceo scientifico), agrimensura (attuale tecnico per geometri), agronomia (attuale tecnico agrario) e ragioneria. Quattro anni dopo l’istituto assunse la denominazione di Regio Istituto Tecnico e Nautico “Carlo Gemmellaro”. Solo nel 1933, a seguito della riforma dell’istruzione media (Legge 15 giugno1931, n.889) l’Istituto prese il nome di Regio Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Carlo Gemmellaro”. Nel 1961 l’Istituto si scisse in Istituto Tecnico Commerciale, che restò nella sede del Monastero dei Benedettini ed in Istituto Tecnico per Geometri che si trasferì in via Cesare Vivante assumendo il nome di “G.B. Vaccarini”.

È nel 1976 che fu inaugurato il nuovo, moderno e spazioso complesso di Corso Indipendenza, dove l’Istituto ha sede tutt’oggi. Dall’anno scolastico 2000/01, fu istituito il biennio dell’Istituto Tecnico Industriale; con questo la scuola cercò di adeguare l’offerta culturale alle esigenze sempre più nuove e diverse della società moderna per dare ai giovani la possibilità di affiancare alla tradizionale istruzione tecnica, un’istruzione fondata sulla conoscenza delle nuove tecnologie della comunicazione.

Dall’anno scolastico 2003/2004 è operante l’indirizzo per il Turismo che trova un suo spazio formativo ed una sua necessità nel panorama dell’istruzione secondaria di un paese come l’Italia, che fonda la propria economia sull’attività turistica. L’Istituto cerca, così, di rispondere all’esigenza di formazione dei giovani del territorio, costituendo una risorsa importante per lo sviluppo di nuove professionalità, potenziando da un lato la sua specifica identità e, dall’altro aprendosi alle esigenze provenienti dal mondo del lavoro e della produzione.

Dall’anno scolastico 2010/2011 l’Istituto attua progressivamente il nuovo ordinamento con i seguenti corsi: per il settore Economico l’indirizzo Amministrazione, finanza e marketing e l’indirizzo Turismo, per il settore Tecnologico l’indirizzo Informatica e Telecomunicazione articolazione Informatica.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie che il nostro sito invierà solo per garantire la navigabilità e l'eventuale accesso riservato. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi